Control Casa, domotica, impianto domotico, salotto, illuminazione, gestione illuminazione. home automation, smart home

Confort e gestione domotica dell’illuminazione

Come poter sfruttare il proprio impianto domotico utilizzandolo nella gestione domotica dell’illuminazione della propria abitazione?

Con l’impianto domotico Control Casa è possibile personalizzare l’accensione e lo spegnimento automatico di tutti i punti luce.

Ad esempio il corridoio che si trova nel cuore dell’abitazione, di solito, è sempre molto buio, ma facendo da tramite con tutte le altre stanze ci si ritrova ad accendere e spegnere la luce diverse volte al giorno. Per poter ovviare a questa scomodità, evitando così anche di dover sostituire spesso le lampadine per via delle continue accensioni e spegnimenti, è possibile impostare l’accensione automatica delle luci quando il sensore della luminosità esterna rileva una diminuzione dell’intensità della luce. Con il dimmer è possibile regolare l’intensità dell’illuminazione avendo così la possibilità di avere il corridoio illuminato senza vedere aumentare i costi. Un’altra opportunità è quella di stabilire l’accensione dei punti luce al passaggio delle persone. Quando l’opportuno sensore rileva un movimento, le luci si accendono in automatico per poi spegnersi dopo un tempo preimpostato.

Ovviamente ogni azione può essere eseguita anche da remoto. In qualsiasi momento e da qualsiasi luogo si può, tramite smartphone, tablet o qualsiasi dispositivo collegato alla rete Internet, decidere di controllare lo stato delle luci della propria abitazione e scegliere se accendere o spegnere determinati punti luce.

La gestione domotica dell’illuminazione riguarda anche i punti luce del giardino o dei terrazzi. E’ possibile scegliere di impostare l’accensione automatica quando il sensore della luminosità rileva buio. O in alternativa si può programmare l’accensione al solo passaggio di persone, cioè quando l’apposito sensore rileva un movimento.

Anche le luci del garage o del piazzale possono essere preimpostate. Si può decidere di programmarne l’accensione all’apertura del cancello carraio o all’apertura della basculante del garage in modo da poter parcheggiare la propria auto comodamente e scendere senza doversi dirigere al primo interruttore. Le luci si spegneranno poi automaticamente dopo un tempo prestabilito.

La gestione domotica dell’illuminazione può essere accompagnata alla gestione delle tapparelle elettriche. Quando il sensore di luminosità rileva una drastica diminuzione dell’intensità di luce, il sistema domotico Control Casa non soltanto provvede ad accendere le luci preimpostate, ma anche ad abbassare le tapparelle prestabilite. In questo modo si può sfruttare la luce naturale del giorno per le piante domestiche ed evitare dispersione di calore quando fuori la temperatura comincia ad abbassarsi.

Il sistema domotico gestisce anche le eventuali luci dimenticate accese all’uscita da casa. Si può programmare lo spegnimento di tutte le luci dopo un tempo prestabilito senza che alcun movimento all’interno dell’abitazione sia stato rilevato. Così da evitare ogni inutile spreco.

Oppure si può decidere di far accendere alcune luci in stanze specifiche e per un tempo specifico per simulare la presenza di persone in casa. Questo potrebbe essere un aiuto ulteriore da affiancare alla funzione antifurto.

Control Casa, domotica, impianto domotico, salotto arancione, illuminazione, gestione illuminazione, home automation, smart home,gestione domotica dell’illuminazione
Control Casa, domotica, impianto domotico, salotto, illuminazione, gestione illuminazione. home automation, smart home, gestione domotica dell’illuminazione