Control Casa, Domotica, Casa intelligente, Domitica e disabilità

Domotica e disabilità = libertà.

Sono più di 4 milioni i disabili in Italia e per questo Control Casa pensa anche al loro benessere e a quello delle loro famiglie.

A parte gli ovvi problemi che si devono affrontare nella quotidianità, la maggior parte dei disabili lamenta l’impossibilità di essere autonomi al 100%. Il termostato della caldaia, normalmente, è troppo in alto, così come molti interruttori o elettrodomestici. Si vanno così a creare delle barriere architettoniche domestiche che impediscono il migliore utilizzo della propria casa. Con un innovativo sistema domotico come quello di Control Casa, l’abitazione interagisce e si adatta alle esigenze di chi la abita. Attraverso specifici sensori e dispositivi elettronici, l’obiettivo autonomia diventa raggiungibile, si riacquista la propria privacy e l’autostima aumenta proporzionalmente alla propria capacità di gestire più aspetti possibili della quotidianità. Con a disposizione il telefono cellulare, il tablet o qualsiasi dispositivo portatile, la persona disabile diventa padrona della propria abitazione e ne comanda ogni aspetto.

Le persone disabili che, spesso, soffrono anche della sorta di isolamento in cui si sentono rinchiusi, con la domotica Control Casa possono tornare ad avere un ruolo attivo all’interno del nucleo familiare. Per fare questo, l’ambiente non deve essere un ostacolo, ma un ausilio per tutti. I familiari stessi saranno più tranquilli sapendo che l’impianto domotico potrà monitorare l’abitazione in ogni momento. Sarà così possibile avere il pieno controllo di fughe di gas o perdite. Con le corrette personalizzazioni e impostazioni, l’impianto interverrà interrompendo il flusso di gas in caso di perdita e segnalando il problema attraverso l’invio di un messaggio email all’indirizzo indicato. Control Casa reagirà nello stesso modo anche per perdite d’acqua o altre rotture all’interno dell’abitazione. La sicurezza sarà sempre a portata di mano.

Per quanto riguarda i non vedenti, il sistema domotico Control Casa, dotato di un opportuno sistema di diffusione sonora, restituirà un feedback vocale alle azioni eseguite sull’impianto in modo da assicurare l’esecuzione dell’azione richiesta. Così facendo, si avrà il pieno controllo di ogni comando.

Un discorso parallelo si può fare per i parenti dei disabili con situazioni più complicate. Monitorando attraverso il proprio dispositivo portatile l’abitazione, si sarà sempre in grado di intervenire a distanza in caso di problemi, avvertire i soccorsi e aprire le porte o il cancello dell’abitazione ai soccorritori anche se non si è ancora arrivati a casa permettendo così un pronto intervento più efficace. Con Control Casa la percezione di sicurezza del disabile e di tutta la famiglia aumenterà sensibilmente.

Anche lo Stato italiano riconosce la necessità di benessere dei disabili e delle loro famiglie, per questo motivo è possibile avere delle agevolazioni fiscali specifiche applicabili attraverso la Legge 104 (per maggiori informazioni visitare il sito: https://www1.agenziaentrate.gov.it/web_app_entrate/agevolazioni_disabilita.html ).

La stessa Regione Lombardia applica la legge regionale del 6 Dicembre 1999, n. 23 L.r. 23/99 (per maggiori informazioni visitare il sito: http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioServizio/servizi-e-informazioni/Cittadini/Persone-casa-famiglia/Disabilita/ser-strumenti-tecnologicamente-avanzati-persone-disabili/strumenti-tecnologicamente-avanzati-persone-disabili ).

Sfruttando le agevolazioni che spettano di diritto, si possono ottenere degli ottimi sgravi fiscali per poter modificare la propria abitazione adattandola alle esigenze più specifiche.

Control Casa, Domotica, Casa intelligente, Domitica e disabilità
Posted in Notizie.